IL POPOLO DELLA FAMIGLIA CONTRO DAT, EUTANASIA E SUICIDIO ASSISTITO

“Non pensavo che il tema emergesse,  visto che si tratta di elezioni amministrative e non politiche, ma visto che il problema è emerso, non mi esimo certo dal dire la mia sull’argomento. Mi dispiace solo di non essere stato interpellato prima”. Così afferma Angelo Mandelli candidato sindaco per il Popolo della Famiglia ad Alessandria.

“Dico subito che sono contrario sia alle DAT, che alla eutanasia che al suicidio assistito. Non  esiste che una persona si possa uccidere per esprimere la sua “autodeterminazione” . E’ una cosa totalmente contraddittoria. Come uno che sega il ramo dell’ albero sui cui è seduto”.

“A parte questo- continua Mandelli-l’ eutanasia uno non se la dà da solo, ma viene data da qualcun’ altro, che mai e poi mai può avere il diritto di sopprimere un suo simile

L’ eutanasia non è suicidio, ma  omicidio,  e l’ omicidio non potremo mai legalizzarlo, tanto meno in un ospedale. Non è possibile che i luoghi pensati per la cura della malattie si trasformino in luoghi dove viene data la morte. Sarebbe una degenerazione totale e un pericolo gravissimo anche per coloro che non hanno nessuna intenzione di uccidersi, ma verranno trascinati nel gorgo”.

“Spero caldamente che la legge sul suicidio assistito venga bocciata al Senato”, termina Mandelli ” e comunque a livello locale ci opporremo sempre a questi progetti di morte”.

 463 totale visite,  2 visite di oggi