Lucianella Presta: «È stata un’impresa davvero impegnativa, al di sopra delle nostre forze… eppure il lavoro di squadra e la simpatia della gente hanno ottenuto il successo»

Con legittima soddisfazione il Coordinatore regionale del Popolo della Famiglia del Piemonte, Lucianella Presta, cittadina pianezzese ed ex consigliere comunale, conferma la presenza alle imminenti elezioni amministrative di tre liste che, ad Asti, Alessandria e Mombello di Torino, si candidano con un proprio sindaco. A Cuneo ed Omegna invece una lista del PdF appoggerà una coalizione civica o di centro destra.

«Siamo un partito giovane, prudente e tenace, sempre meglio organizzato. I nostri candidati, tutti militanti con una significativa esperienza di servizio, si porranno in ascolto autentico della cittadinanza. Noi intendiamo portare le nostre proposte che rivitalizzino nelle persone la determinazione a reagire, a credere che si può ricominciare. Ci stanno a cuore le condizioni di maggiore fragilità e solitudine di quelle persone che il nostro presidente, Mario Adinolfi, ha definito “i penultimi”, quelle fasce di nuova povertà che non ricevono nessun aiuto dalle istituzioni a differenza dei cosiddetti “ultimi”, cui istituzioni come la Caritas o la San Vincenzo oppure misure quali il reddito di cittadinanza e i contributi pubblici dati ai centri di accoglienza forniscono aiuto. Porre al centro la famiglia significherà potenziare quel tessuto sociale che accoglie la vita nascente, valorizza i giovani, tutela i malati e i disabili, si prende amorevolmente cura degli anziani».

La raccolta firme si è conclusa rapidamente, raggiungendo ovunque il massimo previsto. Stare in mezzo alla gente è stata un’esperienza arricchente e molto promettente. Sempre più persone ci conoscono e attendono risposte. Noi del PdF siamo pronti a metterci in gioco, certi che laddove si portano proposte vitali e veritiere non può che crescere il bene.

 560 totale visite,  4 visite di oggi