Nicola Di Matteo, Coordinatore Nazionale: «Il PdF scende in campo a Cuneo con Beppe Lauria, il sindaco che determinerà la rinascita della città».
«Già a Roma, il 5 marzo u.s., in occasione della grande manifestazione indetta dal PdF, con Beppe Lauria e molti altri esponenti della linea antigovernativa, abbiamo constatato la profonda intesa sui temi di fondo che connotano il nostro partito. A livello amministrativo Cuneo ha bisogno di rilanciare la piccola e media impresa che l’attuale governo vuole invece distruggere. Siamo certi che con una nuova giunta ed un sindaco attento alle vere istanze della gente e delle famiglie, Cuneo diventerà apripista per la rinascita del Paese» così dichiara Nicola Di Matteo, Coordinatore nazionale e Vicepresidente del PdF.
Lucianella Presta, Coordinatore regionale, aggiunge:«I candidati consiglieri rappresentano una voce nuova, autentica, coerente, maturata sul territorio in 5 anni di presenza capillare e tenace ad opera di numerosi circoli del PdF. Solo ripartendo dalla famiglia, dalla natalità, tema da inserire accanto alla difesa della democrazia e del lavoro, Cuneo si farà modello di ripresa economica solida e radicata nella tradizione di questa città, Medaglia d’Oro per la Resistenza, caparbia e tenace nel difendere la libertà da ogni assedio militare e condizionamento ideologico».
Luca Calabrese, capolista, esprime grande soddisfazione per l’intesa raggiunta «Sono certo che daremo un contributo significativo per rinnovare il benessere e i meriti della nostra città. Forniremo anche un esempio per tutto il nostro territorio, e non solo».

 156 totale visite,  2 visite di oggi