Il Popolo della Famiglia piange oggi Carlo Casini il gigante italiano della difesa della vita nascente che si è battuto sino all’ultimo per i più poveri dei poveri, i figli non nati. 

Un vero eroe avversato e ignorato in tutti i modi dalla maggior parte delle forze politiche e quindi anche dai media.  Migliaia di bambini devono la vita a  Carlo Casini, migliaia di mamme  riconoscenti hanno potuto abbracciare il loro figlio. 

Un uomo mite, ma contro corrente che intuisce presto come  i valori fondanti della nostra umanità erano posti su  un piano inclinato e nel marzo del 1975  dà vita  a Firenze al primo Centro alla vita, una organizzazione che aiuta in concreto le mamme ad accogliere il figlio in arrivo, inaspettato. Non chiacchiere, ma aiuto concreto di tanti volontari e da lì a poco i Centri diventeranno  centinaia in tutta Italia. 

L’abbraccio della Chiesa italiana, dei Vescovi e del Vescovo di Roma non è mai mancato è ha mitigato solo in parte  la solitudine delle forze politiche e dei media.

Il Popolo della Famiglia s’inchina  di fronte a questo nostro  grande  fratello e  chiede per Carlo Casini un riconoscimento ufficiale dello Stato per la sua immane opera a favore della nostra  comunità  anche attraverso   la diffusione  sistematica   mensile sui canali RAI dell’eroico lavoro svolto dai volontari  nei  Centri  di aiuto alla vita.

 567 totale visite,  2 visite di oggi