Anche a Collegno la lista del Popolo della Famiglia è pronta.

Anche Collegno avrà una lista targata Popolo della Famiglia (PdF). Non c’è  che dire: persone determinate, che da tre anni si impegnano per portare al Paese leggi che tutelino la vita e la famiglia, anche alle amministrative riescono a dire la loro parola e a proporre il loro servizio.

Torino nel 2016, poi Savigliano, Grugliasco, quindi Roure e Centallo, quest’anno Vinovo e Collegno. Un passo dietro l’altro in Piemonte (ma anche nel resto d’Italia) la famiglia con mamma e papà e i due bimbi su sfondo bleu, logo del PdF, campeggia in solitaria o nel cuore di una coalizione, come a Collegno.

Schierati i candidati, raccolte le firme, ora si avvia una campagna elettorale sostenuta e convinta. In questi mesi i militanti del Pdf si sono fatte ulteriormente le ossa nel far conoscere il Reddito di Maternità (RdM), proposta di legge di iniziativa popolare, per cui è stata già superata la soglia minima delle 50000 firme, ma anche la lista dei candidati alle Regionali. 11000 firme raccolte per partecipare al governo di una regione che in 5 anni ha visto venir meno 125000 persone (tale la differenza tra decessi e nascite). Il RdM intende invertire concretamente la tendenza drammatica alla sparizione della nostra nazione determinata dalla denatalità più alta d’Europa. E infatti anche in Europa si presenterà il PdF per portare il contributo indispensabile al rilancio dei valori che hanno resa grande la civiltà occidentale basata sulla cristianità e sulla difesa del diritto naturale. Il programma per Collegno declina in chiave locale il rilancio della natalità, il sostegno alla famiglia e alla libertà educativa. 

La collaborazione con gli schieramenti del centro destra, costruita e approfondita nella condivisione dei principi e nella conoscenza reciproca, garantisce per la cittadinanza prospettive di novità e di ripresa economica a partire proprio dal principio dell’amicizia e della solidità dei vincoli famigliari

Tra i punti del dettagliato programma della coalizione il PdF ritiene salienti il sostegno alla maternità. Varie le misure previste, ad es. attraverso l’istituzione, se il bilancio lo consentirà, di un bonus economico di natalità per le mamme cittadine residenti non lavoratrici, ma anche la modifica dell’addizionale IRPEF, secondo la logica: più figli, meno tasse.

Si presterà attenzione alle famiglie numerose ed alle giovani famiglie, favorendo le piccole imprese a conduzione famigliare, in particolare anche le attività agricole. Verranno considerate anche le esigenze degli anziani e dei disabili, organizzando centri di aggregazione che possano essere validi supporti per le famiglie. Grande cura sarà dedicata a garantire il primato educativo dei genitori, vigilando sulla diffusione delle droghe e della ludopatia. Nella scuola, tramite l’istituzione di un “Osservatorio gender”, si opererà in modo da contenere il rischio che vengano proposti progetti che, in modo occulto o palese, favoriscano la diffusione di tale ideologia.

La lista del Pdf sostiene il candidato sindaco, esponente della Lega, Fabrizio Bardella.

Al suo fianco gli attivisti del Pdf si impegneranno affinché anche Collegno possa aprirsi ad una cultura della Vita a beneficio delle risorse che attendono di essere riattivate e rilanciate per il bene dei singoli e della collettività.

 592 totale visite,  2 visite di oggi